saggi

 

home            bio            saggi           romanzi            racconti           poesia            info

quando-la-lega

LEONARDO TOMASETTA: QUANDO LA LEGA VOLA BASSO - Dall'unità d'Italia al federalismo

Marzo 2011 - pubblicato su "Il mio Libro"- Kataweb - pp.100

 

L’unità d’Italia, realizzata manu militari, equivale, per l’autore, al fallimento della rivoluzione risorgimentale.
Da questo punto di vista, un’Italia federalista potrebbe rappresentare, da un lato, la continuazione naturale del nostro Risorgimento, dall’altro, la risoluzione della “questione meridionale” alla maniera di un Gaetano Salvemini, o di un Guido Dorso, vale a dire sul terreno di un autonomismo ad opera dei meridionali stessi e che faccia uscire il Sud “dalla fase di mercato di consumo”, per farlo diventare una “fase di mercato di produzione”
Va da se che una siffatta ipotesi di soluzione dell’annoso problema  che l’Italia ha davanti (uno sviluppo del mezzogiorno a livello europeo) nulla ha a che vedere col “federalismo” perseguito dalla Lega Nord, che tuttavia potrebbe volare più alto se riuscisse a collegarsi con l’ispirazione risorgimentale di Carlo Cattaneo.

 

cap.VI-Un paese troppo ricco di storia: download

 

destrasinistra

LEONARDO TOMASETTA: DESTRA E SINISTRA - I due corni del dilemma borghese

Maggio 2007 – Edizioni Mimesis, Milano - pp.102

 

Dalla quarta di copertina: … L’autore in questo saggio, rielabora l’opposizione (destra e sinistra) seguendo due percorsi intersecantesi: quello storico e quello scientifico, con occhio dissacratorio dei tanti luoghi comuni che la letteratura politica vi ha costruito intorno.
Coerentemente con la sua formazione marxiana di matrice althusseriana, i due poli della politica non vengono scandagliati in un generico, indeterminato percorso analitico, ma sul terreno assai più specifico della società in cui noi occidentali siamo calati. Destra e sinistra danno luogo perciò al dilemma in cui si dibatte l’uomo borghese dei nostri giorni, senza che fra questi due estremi si possa stabilire una separazione valida per tutte le stagioni e per ogni regione dello scontro sociale.

 

 

ultimo capitolo: download

 

marxisti

I MARXISTI NON PARLANO MAI AL VENTO

Gennaio 2005 – Edizioni Mimesis, Milano - pp.90

 

Traduzione del saggio di Louis Althusser: “Risposta a John Lewis”, per conto della
collana “Althusseriana”, diretta da Maria Turchetto

 

gabbiainvisibile

LEONARDO TOMASETTA: LA GABBIA INVISIBILE DELLA SOCIETA' (appunti di sociologia)

Settembre 1988 – Edizioni Pitagora, Bologna - pp.298

 

Il come, il perché e il quando della sociologia. Il suo vizio positivistico di origine. Dal funzionalismo allo struttural-funzionalismo. Il neofunzionalismo della teoria dei sistemi. La dialettica negativa e la sociologia critica della Scuola di Francoforte. I contenuti sostantivi della sociologia: Come si entra e come ci si adatta nella società. Gli attori individuali e gli attori collettivi. Le istituzioni. La stratificazione sociale. Le classi sociali. Le classi in Marx. Ceti tradizionali e ceti emergenti. La leva che fa muovere la società: Le relazioni e le strutture del potere.

 

 

leadership

“La leadership nella società informatica”, p 26 , in AA.VV. “Leadership e Democrazia”

Ottobre 1987 – Edizioni CEDAM, Padova

 

La società ‘informatica’ non va confusa con la società dell’informazione. La chiave di lettura di questo aggettivo sta nel linguaggio della neuro-biologia (Henri Laborit, in particolare), dove “in-formare” sta per “mettere in forma”, produrre struttura alla maniera del codice genetico. Da questo punto di vista, la leadership ha bisogno del carisma per affermarsi. Ma perché una siffatta leadership possa conciliarsi con la democrazia, il carisma può essere tollerato solo nella sua forma di estrema razionalizzazione. Vale a dire, weberianamente, “attraverso la sua trasformazione in senso extrautoritario”.

 

classiemov

“Le classi? – Tra gli intrecci dei mercati e i codici dell’informatica”

pp.22 in AA.VV. “Classi e movimenti in Italia 1970-1985” - Luglio 1986 – Edizioni Laterza, Bari

 

La tesi di fondo che si sostiene in questo saggio è che non ha senso parlare di classi in assenza di referenti.
Al referente tradizionale del mercato economico, bisogna aggiungere oggi quelli dell’economia sommersa, del sistema politico e del sistema familiare Da questo intreccio di mercati nascono l’’oikos” del post-industriale e Il “plusvalore informatico”. Il conseguente de-classamento del lavoro operaio da cui traevano origine le classi e la lotta di classe.

 

 

classipotere

LEONARDO TOMASETTA: CLASSI GOVRNABILITA' POTERE

Giugno 1984 – Edizioni CLUEB, Bologna - pp.208

 

Dalla quarta di copertina: “Sugli schermi dell’elettronica distribuita compare già sullo sfondo il diagramma piatto dell’attuale ‘letargia di classe’. Il motore della storia sembra girare in folle. … E’ su questo territorio che si gioca la ‘crisi di governabilità’. Ma è una crisi già inscritta nei programmi di simulazione degli ordinatori centrali. Di qui la metamorfosi del potere. Il nuovo potere informatico si presenta, al tempo stesso, come sublimazione del dominio e religione della dominazione”.

 

consiglioperai

Nota Critica, pp.34, in “Consigli operai e consigli di fabbrica”
opera collettiva di De Masi, Galli, Garavini, Gerratana, Salvadori, Tomasetta, Trentin

Gennaio 1978 – Edizioni Savelli

 

“L’ipotesi di ritenere possibile una prolungata coesistenza di due sistemi antagonistici di democrazia mi richiama alla mente la drammatica scelta post-rivoluzionaria russa di accingersi alla costruzione del socialismo in un solo paese. Che si trattasse di una scelta obbligata, o soltanto della convenienza storica a non liquidare il ricco patrimonio accumulato in mesi di luminosa lotta rivoluzionaria, questa svolta segnò oggettivamente la fine del soviettismo e l’inizio della degenerazione staliniana.”

partecipacion

LEONARDO TOMASETTA: PARTECIPACION Y AUTOGESTION

Giugno 1975 – Amorrortu editores, Buenos Aires

 

Traduzione in lingua castigliana di “Partecipazione e autogestione ...” più sottodescritta.

 

stratificazione

LEONARDO TOMASETTA: STRATIFICAZIONI E CLASSI SOCIALI - SOCIOLOGIA E MARXISMO

Settembre 1974 – Edizioni, Il Saggiatore, Milano

 

Dalla quarta di copertina : … Nel momento in cui si fa un uso indiscriminato della parola classe, e al tempo stesso la ideologia dei cosiddetti ‘ceti medi’ sembra profondamente influenzare la strategia degli stessi partiti d’ispirazione marxista, è sembrato all’Autore indispensabile fare il punto storico-teorico di questi concetti entro la produzione delle opposte scuole sociologiche. ’Statificazione’ e ‘Classi sociali’ stanno fra loro nello stesso rapporto in cui la ‘Sociolgia’ viene a trovarsi rispetto al ‘Marxismo’. …

 

tecip-autogest

LEONARDO TOMASETTA: PARTECIPAZIONE E AUTOGESTIONE - DENTRO E CONTRO IL SISTEMA

Maggio 1972 – Edizioni, Il Saggiatore, Milano

 

Dalla quarta di copertina: … “Il “filo rosso di questo discorso passa continuamente attraverso la doppia spirale dialettica dei condizionamenti oggettivi delle strutture sulle acquisizioni soggettive dell’antagonismo di classe …

Le difficoltà del movimento operaio di fare avanzare il proprio progetto rivoluzionario vengono tutte da questa contraddizione storico-materiale di dover costruire dentro il sistema gli strumenti e i valori capaci di operare contro il sistema. …

 

home            bio            saggi           romanzi            racconti           poesia            info

 

 

 

realizzato da Musicalbox - www.associazionemusicalbox.com